05. Marzo 2020 · Commenti disabilitati su AEB-A2A, l’accordo è regolare? Interrogazione al Ministro Patuanelli · Categorie:Ambiente - Rifiuti, Energia · Tag: , , , ,
Dopo mesi di battaglia del MoVimento 5 stelle a livello locale sul processo di aggregazione tra AEB e A2A, a fronte delle gravi criticità sollevate in particolare dal consigliere regionale Marco Fumagalli, ho portato la questione a Roma: ho depositato un’interrogazione al Ministro dello sviluppo economico Stefano Patuanelli con la quale ho chiesto di verificare, tramite l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, l’eventuale esistenza di comportamenti non coerenti con la normativa vigente.

AEB è una società pubblica che gestisce servizi pubblici, pertanto, secondo le norme nazionali e comunitarie, l’aggregazione con una società privata o parzialmente privata (come A2A) sarebbe stata possibile solo attraverso una gara pubblica che invece non c’è mai stata.

La gara non è solo un obbligo di legge, ma anche uno strumento per ottenere le migliori condizioni contrattuali, a tutela del territorio e dei comuni soci. Ma alla vecchia politica, incurante del territorio, non interessava la gara: aveva già deciso con chi fare il «matrimonio».

Commenti chiusi