25. Settembre 2019 · Commenti disabilitati su Accordo di Malta: quando i meriti ci sono, è giusto riconoscerli… · Categorie:Governo, M5S · Tag: , , ,

…e questa volta, diciamolo, il merito è tutto di Matteo Salvini e della sua decisione di lasciare il Governo! https://i.pinimg.com/originals/18/5e/37/185e372b656478329b85d3cb45ae228c.png

Eh sì, Salvini, proprio tu che da ministro disertavi sempre gli appuntamenti internazionali sull’immigrazione preferendo le sparate in televisione!

Da quando hai lasciato il Governo e il Viminale, hai finalmente permesso al tuo successore di iniziare a lavorare seriamente e di negoziare con gli altri Stati europei, ottenendo questo primo importante risultato!

D’ora in avanti i migranti salvati in mare non rimarranno tutti in Italia ma verranno distribuiti anche in altri paesi europei.

Certo, bisognerà continuare a lavorare perché l’accordo di Malta è solo l’inizio di un percorso: la redistribuzione automatica e immediata non riguarda tutti i migranti che arrivano in Italia ma solo quelli soccorsi in mare e deve essere estesa anche a molti altri paesi europei. E c’è da lavorare tantissimo sul rimpatrio dei clandestini presenti nel nostro Paese (cosa che Salvini non ha fatto); inoltre occorre imporre alla Libia il rispetto dei diritti umani dei tanti migranti fermi nel loro territorio.

Eppure questo accordo rappresenta una svolta epocale: sbarcare in Italia e a Malta equivale a sbarcare in Europa, l’immigrazione non è più un problema dei singoli Paesi e, finalmente, l’Italia non è più sola! E questa è la dimostrazione che il lavoro e la diplomazia valgono di più della propaganda.

Commenti chiusi