28. Febbraio 2018 · Commenti disabilitati su Il MoVimento 5 Stelle creerà un ministero per le famiglie e i bambini e investirà 17 miliardi di euro · Categorie:Campagna elettorale, M5S · Tag: , ,

Formare una famiglia e avere figli in Italia è sempre più difficile. I governi di destra e di sinistra hanno trascurato le famiglie e oggi ne paghiamo le conseguenze: siamo il Paese europeo dove si fanno meno figli, ma quello dove il desiderio di farli è più alto. Questo perché lo Stato non aiuta le famiglie. Le nascite continuano a calare dal 2008 e nel 2016 il trend si è confermato con decisione (12 mila bimbi in meno rispetto all’anno precedente).

Prima di tutto vengono le famiglie, il nucleo fondamentale della nostra società. Abbiamo previsto un ministero specifico per la qualità della vita e il benessere delle famiglie e dei bambini. Vogliamo un modello di welfare alla francese dove lo Stato ti aiuta economicamente fino al terzo figlio pagandoti pannolini, babysitter e asili nido. Se lo fa la Francia lo possiamo fare anche noi.

Le famiglie devono vivere in un ambiente protetto sotto tutti i punti di vista: quello economico, quello della sicurezza e quello del lavoro. Questi tre aspetti della vita delle persone negli ultimi anni sono peggiorati e questa tendenza deve essere ribaltata, per questo abbiamo deciso di investire 17 miliardi di euro per aiutare le famiglie e gli anziani, aumentando gradualmente la spesa dall’attuale 1,5% al 2,5% del PIL.

Ecco le nostre priorità:
– Sostenere il babysitting e l’acquisto dei prodotti dell’infanzia, aumentare i trasferimenti pubblici agli enti locali per rafforzare i servizi (asili, assistenza, ecc.) e agevolare le imprese che portano avanti politiche a favore delle famiglie.
– Tutelare gli italiani che vogliono formare una famiglia.
– Allo stesso tempo è necessario aiutare gli anziani, per questo prevediamo l’introduzione dell’Iva agevolata al 4% sia per l’acquisto di prodotti neonatali e per l’infanzia, sia di prodotti, dispositivi e protesi per la terza età.
– Maggiori detrazioni per l’assunzione di colf e badanti.
Sostegno alle donne lavoratrici: 150 euro al mese per 3 anni dalla fine della maternità per le donne che rientrano al lavoro e sgravi contributivi per 3 anni per le imprese che mantengono al lavoro le lavoratrici dopo la nascita del figlio.
– Indennità di congedo parentale, aumento dal 30% della retribuzione all’80%.
– Indennità di maternità: aumento dall’80% al 100%.

L’Italia con il nostro governo cambierà e diventerà un Paese in cui è bello fare figli ed è bello crescerli in salute ed istruirli. Uno Stato che si prende cura di te e della comunità in cui vivi. E’ il momento di abbracciare il cambiamento perché non c’è più alcun motivo per temerlo.

Perché il vero cambiamento lo puoi fare solo tu!

Commenti chiusi