Era il 2 ottobre 2008 quando scrissi per la prima volta di TARIFFA PUNTUALE sul blog del Comitato per l’Alternativa all’Inceneritore di Desio!

CI SONO VOLUTI 10 ANNI, ma alla fine chi la dura la vince!!

Questa mattina sono andato a ritirare i sacchi blu di Gelsia! Anche nel mio comune è arrivata la tariffa puntuale, che permetterà di ridurre i rifiuti da smaltire e risparmiare sul servizio rifiuti.
Credo di essere stato il primo a parlarne! Oggi finalmente in Brianza sta ormai diventando una prassi diffusa. Battaglia vinta!

Nel mio comune il MoVimento 5 Stelle ha ottenuto un ottimo risultato, sfiorando il 15% ed entrando in consiglio comunale (complimenti a Stefano Pedata e a tutti gli attivisti!).

Adesso si andrà al ballottaggio tra il candidato del centrodestra Raffaella Damonte e quello del centrosinistra Giuliano Soldà.

Ora, come sempre abbiamo fatto in questi casi, il MoVimento 5 Stelle non darà “indicazioni di voto” ai suoi elettori. Per noi i cittadini non sono dei bambini stupidi che hanno bisogno di indicazioni. L’invito è sempre lo stesso: ragionate con la vostra testa e valutate liberamente il da farsi (cominciando dall’andare o meno a votare) e decidete non tanto in base ai programmi elettorali (quasi sempre libri dei sogni mai realizzati) ma quanto alla coerenza tra la storia personale e politica dei candidati e quanto si propongono di fare.

Ancora »

20140508_160312

Tra pochi giorni nel mio Comune, Bovisio Masciago, si inaugurerà una nuova area verde, il Bosco in Città. Si tratta di un lodevole progetto – curato da Ersaf – per trasformare un’area verde semi abbandonata in un’area naturalistica di maggior pregio, con nuove specie autoctone vegetali, per eliminare specie vegetali esotiche e aumentare la presenza di specie arbustive che con i propri fiori e frutti potranno richiamare e ospitare una varietà più ampia di specie animali, soprattutto di uccelli e farfalle.

Ho ricevuto la segnalazione di un cittadino che mi avverte della presenza di moltissimi pezzi di vetro sparsi in tutta l’area, in modo pressoché uniforme. Questa persona sostiene che tali vetri possono rappresentare un pericolo per i fruitori del parco, soprattutto per i più piccoli.

Ieri sono andato a visitare l’area, accompagnato da un giornalista e dal nostro candidato sindaco, Stefano Pedata. Effettivamente l’area è tutta ricoperta di piccoli pezzi di vetro, che durante le giornate di sole fanno addirittura brillare il terreno! Ancora »