Sogno una Lombardia all’incontrario!!! Una regione colorata, a misura di bambino e di anziano, con terra e aria pulita, dove i pedoni e i ciclisti non rischiano la vita tutti i giorni! Una Lombardia dove la crisi e la disoccupazione sono solo un brutto ricordo e al posto delle industrie inquinanti ci sono tante piccole imprese della green economy, dove le persone lavorano per vivere e non vivono per lavorare.

Una Lombardia dove la montagna di soldi previsti per Pedemontana e Expo vengono utilizzati per potenziare i mezzi pubblici, le scuole, gli asili e la sanità pubblica. Una regione dove la mafia non esiste e i rifiuti tossici non finiscono sotto le autostrade. Sogno una Lombardia fatta di tante transition towns dove i cittadini si aggregano liberamente, condividono esperienze e sperimentano nuovi stili di consumo e di vita. Insomma, una regione amministrata da gente capace di guardare oltre la punta del proprio naso!

Sogno una regione in cui si è finalmente capito che la qualità della vita dipende dalla qualità della politica e che la qualità della politica dipende dall’impegno e dalla partecipazione di tutti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *