Ora che sono stati pubblicati i risultati delle Parlamentarie del MoVimento, voglio ringraziare davvero di cuore le 271 persone che mi hanno dato fiducia, portandomi al primo posto nella graduatoria del mio collegio plurinominale per il Senato. Grazie ancora! E’ un bellissimo attestato di stima che mi ripaga di tanti anni di lavoro sul territorio e che porterò per sempre dentro di me!
Come immagino saprete, non sono capolista del listino elettorale del collegio plurinominale, ma sono stato posizionato al secondo posto, a causa dei vincoli della legge elettorale vigente che impone l’alternanza di genere non solo all’interno dei listini ma anche tra i capolista dei collegi.
Infatti, per quanto riguarda il Senato, dalle parlamentarie sono emersi cinque capolista uomini per i cinque collegi plurinominali della nostra regione. Perciò, regolamento alla mano, si è dovuto procedere a calcolare quali dei cinque avrebbero dovuto retrocedere al secondo posto nei rispettivi listini ed è toccato a me e a Daniele Pesco nel collegio di Milano.
Essere capolista o secondi in lista non è una differenza di poco conto: tenendo presente che alle politiche non ci saranno le preferenze ma varrà l’ordine di lista, retrocedere significa avere molte meno probabilità di essere eletti.

Ora tutti noi siamo chiamati a dare il massimo per far conoscere ai cittadini il MoVimento, indipendentemente dalla sorte dei singoli candidati.
Un saluto e un in bocca al lupo alle candidate del nostro listino Alessandra Riccardi (capolista) e Mara Pelliconi (terza): sono certo che sapranno rappresentare al meglio il MoVimento durante questa campagna elettorale, nei rispettivi territori (Nord Milano e Martesana). Un abbraccio fraterno al grande Bruno Marton, secondo classificato alla Parlamentarie, anche lui retrocesso nel listino (all’ultimo posto).

Da oggi entriamo nel periodo più intenso della campagna elettorale. Abbiamo un Paese da salvare dallo sfascio e questa è la priorità assoluta!

Per me la sfida sarà particolarmente impegnativa perché sono stato designato anche a rappresentare il MoVimento nel collegio uninominale del Senato denominato “Lombardia 6“, che comprende una buona fetta della Provincia di Monza e Brianza.
Ce la metterò tutta, da qui al 4 marzo, per promuovere il MoVimento e farci conoscere da quante più persone possibile.

Il futuro non è ancora scritto: abbiamo un mese di tempo per far brillare le stelle! Avanti tutta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *