Licenziamento immediato per i 134 dipendenti, quasi tutte donne, dello stabilimento di Carate Brianza della Canali. Questa mattina sono stato in visita al presidio insieme al nostro portavoce alla Camera Davide Tripiedi per portare la solidarietà del M5S e ascoltare direttamente dalle lavoratrici la situazione drammatica che stanno vivendo.

Sono persone colpite nella loro dignità, che si sentono tradite dopo aver dato tutto per decenni ad un’azienda che anche grazie a loro è diventata un marchio conosciuto in tutto il mondo. Lavoratrici lasciate a casa senza una spiegazione, dall’oggi al domani. Semplicemente inaccettabile!

Il MoVimento 5 Stelle è al loro fianco e ci siamo già attivati su più livelli affinché le istituzioni non lascino nulla di intentato per cercare di convincere la proprietà a tornare sui suoi passi. Io in Regione ho già chiesto un’audizione in Commissione regionale Attività Produttive e Occupazione. Regione Lombardia non può restare con le mani in mano di fronte a un licenziamento di questa portata!

Il collega Davide Tripiedi ha già depositato un’interrogazione alla Camera e si è offerto di fare da tramite con la Presidente della Camera Laura Boldrini affinché le lavoratrici possano consegnarle una lettera di richiesta d’aiuto.

La Regione e il Governo devono fare di tutto per cercare di mantenere i livelli occupazionali e scongiurare la chiusura dello stabilimento mettendo in campo tutti gli strumenti di cui dispongono. Per noi è prioritario essere al fianco dei lavoratori con l’obiettivo di salvaguardare i posti di lavoro!
In questo articolo potete ascoltare la viva voce delle lavoratrici coinvolte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *