Se la maggioranza dei cittadini lombardi votasse # al #Referendum del 22 ottobre, la Lombardia potrebbe gestire direttamente risorse nel campo della ricerca e dell’innovazione, sostenendo concretamente e da “vicino” le imprese sul nostro territorio, creando nuove opportunità occupazionali, incrementando lo sviluppo economico regionale.

Da troppo tempo assistiamo impotenti al fenomeno della localizzazione e alla chiusura di piccole e medie imprese e attività commerciali che compongono il tessuto economico della nostra regione. Il Sì a questo referendum è l’occasione per avvicinare le risorse alle aziende sul territorio e incrementare il sostegno regionale alle nostre imprese, puntando sui cardini come lo sviluppo sostenibile e responsabile, sociale e ambientale, anche per garantire un miglioramento della qualità dei servizi alle persone!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *