A Seveso arriva il sacco arancione per la raccolta dei pannolini e pannoloni. È una cosa molto positiva perché l’introduzione della tariffa puntuale (sacco blu) senza il sacco arancione avrebbe penalizzato ingiustamente alcune categorie di utenti (famiglie con bambini piccoli e anziani).
È però un po’ ambiguo dire che col sacco arancione migliora la raccolta differenziata, nel senso che questi sacchi vengono comunque smaltiti tramite incenerimento.
In realtà pannolini e pannoloni possono essere recuperati tramite appositi impianti, ma serve un bacino di utenza più ampio rispetto a quello servito da Gelsia Ambiente per poterne acquistare uno.
Cem Ambiente, ad esempio, potrebbe iniziare lo stesso percorso del sacco arancione di Gelsia in modo da unire le forze con Gelsia e comprare in comune questo macchinario, abbandonando definitivamente l’assurda idea di fondersi con la società che gestisce l’inceneritore di Desio.
Ma al momento questo è fantascienza, percui insieme al sacco arancione sarebbe utile incentivare l’uso dei pannolini lavabili, che oltre ad essere davvero ecologici e salutari per i bambini, fanno risparmiare un mucchio di soldi alle famiglie.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *