Accolta favorevolmente dalla Giunta Regionale la proposta del MoVimento 5 Stelle di investire parte dei 55 milioni di euro destinati alla valorizzazione del complesso monumentale della Villa Reale e del Parco di Monza per il recupero dell’edificio ex Borsa per l’Istituto d’Arte e liceo artistico Nanni Valentini.

Oggi il Vice presidente di Regione Lombardia Fabrizio Sala, rispondendo in aula ad una mia interrogazione, si è impegnato a portare la proposta all’ordine del giorno del prossimo Collegio di Vigilanza dell’Accordo di Programma (lo strumento che definisce gli obiettivi e gli interventi per la valorizzazione della Villa e del Parco).

Sono molto soddisfatto, finalmente un risultato concreto e positivo. Il M5S in questi anni ha sollecitato la Regione in tutti i modi possibili e fino ad ora, dalle parti della Giunta di Maroni, ci si era limitati a condividere l’esistenza del problema, a fare qualche generica promessa e a lamentare l’assenza di fondi, nonostante vari atti approvati in consiglio regionale.

Abbiamo portato in aula questo atto perché purtroppo non ci risultavano fondate le notizie circolate poche settimane fa, secondo le quali erano già state stanziate le risorse necessarie da parte della Regione. In Regione c’era solo una richiesta da parte del Comune di Monza per un finanziamento di 4,5 milioni. Questa richiesta la Giunta regionale l’aveva semplicemente girata al Ministero dell’Istruzione, che però, a fronte di fabbisogni per l’edilizia scolastica lombarda di 330 milioni di euro, metterà a disposizione meno di 36 milioni.

Da qui la necessità di individuare nuove strade per reperire i fondi necessari e quale migliore occasione che approfittare dei 55 milioni di euro, di cui 27 non si è ancora deciso come spenderli, dell’Accordo di Programma per la valorizzazione del complesso monumentale Parco e Villa? D’altronde l’ex Borsa è un edificio che a tutti gli effetti fa parte del complesso architettonico della Villa. Insomma i soldi ci sono e ora, grazie all’azione del M5S, c’è anche una chiara volontà politica della Regione.

Probabilmente la prossima seduta del Collegio di Vigilanza (composto dal Presidente della Regione e dai Sindaci di Monza e Milano) dell’AdP si riunirà dopo le elezioni amministrative di giugno, mi auguro quindi che il prossimo sindaco di Monza sposi questa nostra proposta. Di certo su questa partita il MoVimento Cinque Stelle, anche a Monza, c’è.

Insomma ci avviamo verso una conclusione positiva di questo annoso problema, occorre però vigilare affinché i quattro milioni e mezzo necessari vengano messi a disposizione il prima possibile! Gli studenti hanno già vissuto troppi disagi, non c’è più tempo da perdere.

 

1 commento

  1. Wow, Gianmarco! Che bella notizia! Grazie per non avere mai mollato! Grazie per l’attenzione continua! L’ennesima prova che quando prendiamo un impegno, poi lo manteniamo!

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *