La super-holding dei trasporti di Sorte è una manovra folle e azzardata pensata unicamente per salvare Pedemontana, la cui continuità aziendale è garantita solo fino a gennaio 2018, ma rischia di trascinare nel buco nero di APL (Autostrada Pedemontana Lombarda SPA) tutto il sistema dei trasporti lombardi.

Sorte e Maroni stanno giocando col fuoco rischiando di disintegrare l’intero sistema di trasporto ferroviario pendolare lombardo. È folle usare i soldi del trasporto ferroviario a garanzia dei debiti di Pedemontana e Brebemi. Un azzardo del genere comporterà una vera e propria debacle per i pendolari lombardi!

La situazione di Pedemontana è drammatica: mancano i due miliardi e mezzo di finanziamento delle banche, sono falliti i tentativi di aumento del capitale sociale per 500 milioni di euro, la modifica del piano economico finanziario è ferma da mesi a Roma, il contenzioso da 3,2 miliardi euro con Strabag non è stato risolto, i progetti esecutivi delle tratte mancanti sono stati bocciati, i costi per la bonifica dei terreni inquinati dalla diossina di Seveso sono scoperti e le garanzie richieste dalla banche per il rischio legato agli scarsi flussi di traffico sono passate da quattrocentocinquanta milioni ad un miliardo e duecento.

Di fronte ad una simile disfatta qualsiasi amministratore pubblico con un minimo di senno cercherebbe la strada per uscirne col minor danno possibile. Invece Regione Lombardia insiste con questo assurdo progetto ormai fuori controllo.

Iolanda Nanni
Gianmarco Corbetta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *