E’ notizia dei giorni scorsi che la Metrotranvia Milano-Limbiate sarà messa in sicurezza dalla Regione Lombardia grazie ad un investimento di 13 milioni di euro, a cui seguirà un ulteriore stanziamento di 20 milioni di euro per nuovi tram.

Il M5S lo aveva chiesto a settembre, portando, nell’ambito della discussione del Consiglio regionale sul Piano Regionale dei Trasporti, all’approvazione un ordine del giorno che impegnava la Regione Lombardia ad aprire un tavolo di confronto tra tutti gli enti coinvolti per evitare la chiusura dall’oggi al domani della linea.

Anche grazie all’impegno del M5S in Consiglio Regionale, si è giunti ad un risultato importante. Il rilancio non era infatti più rinviabile: la Metrotranvia versa in condizioni drammatiche e il deterioramento del materiale rotabile e delle vetture aveva costretto ad un abbassamento dei limiti di velocità a 30 chilometri all’ora. Più volte il tram ha rischiato l’interruzione del servizio. Garantire un futuro alla Milano-Limbiate significava reperire rapidamente finanziamenti per evitare che la linea venisse chiusa dall’oggi al domani.

L’ordine del giorno del M5S è stato decisivo per stimolare tutte le parti in causa a riprendere il confronto su un’infrastruttura strategica per il trasporto pubblico in Brianza e nel Nord Milano che rischiava una fine prematura.

Il finanziamento ottenuto sarà utilizzato per interventi urgenti di ammodernamento e adeguamento alle norme di sicurezza della linea tramviaria in attesa dei fondi governativi per il rifacimento totale di tutta la linea, un progetto che va avanti a singhiozzo (basti pensare allo scippo dei fondi già stanziati a favore di Expo) e su cui le forze di Governo hanno pesantissime responsabilità politiche.

La Brianza e il territorio a nord di Milano hanno bisogno di mobilità sostenibile che è sinonimo di meno inquinamento. Bene i fondi di Regione Lombardia ma ora il Governo faccia la sua parte per il rinnovo della linea!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *