Fenomenali quelli del Cittadino di Monza e Brianza! Riescono nell’impresa eccezionale di pubblicare la replica del direttore generale dell’Asl, Matteo Stocco, ad una mia denuncia, senza dare la notizia della denuncia stessa e senza nemmeno citare il mio nome o quello del MoVimento 5 Stelle!

Mi domando cosa possa capire della vicenda una persona che si informa comprando il Cittadino cartaceo, visto che può trovare solo la replica a non si sa bene cosa…

Un grande esempio di giornalismo imparziale e indipendente!

A me non piace polemizzare con i giornalisti, ma a tutto c’è un limite…

Stocco sul Cittadino

(Va un pochino meglio sull’edizione on line, dove qui almeno un accenno alla questione lo danno).

Entrando nel merito della replica, l’autocertificazione riguardo i requisiti di ordine generale previsti dall’art. 38 del Dlgs 163/2006 è obbligatoria sulla piattaforma Sintel ma l’autocertificazione non basta. Una volta aggiudicato il servizio, il direttore generale avrebbe dovuto procedere ad effettuare i controlli di cui all’art. 38. Lo ha fatto?

E se è vero che per legge si deve escludere un’azienda dalla gara solo in presenza di un condanna definitiva, è altrettanto vero che, a fronte di un soggetto con un procedimento penale in corso per reati contro la pubblica amministrazione, il direttore generale aveva la facoltà di revocare l’affidamento del servizio, tramite una “valutazione di rilevanza”, cioè un giudizio di opportunità preventivo con il quale valutare la gravità dei reati al fine di ritenerlo soggetto idoneo a contrarre con la pubblica amministrazione .

Insomma, se Stocco avesse fatto gli opportuni controlli, si sarebbe accorto che Bianchi aveva problemi con la giustizia e avrebbe potuto revocargli l’affidamento del lavoro, ma non lo ha fatto.

E la facoltà di revocare il servizio è confermata dallo stesso Stocco, quando comunica di aver tolto il lavoro a Bianchi quando è stato arrestato settimana scorsa… un po’ troppo facile farlo quando il caso è già scoppiato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *